LANCIANO

Tre multe, nonostante i permessi, a Lanciano la Ztl crea disagi ad un disabile

La zona a traffico limitato continua a creare problemi in città

Quando i diritti e i doveri vanno a braccetto, tutto fila liscio come l'olio. Ma se così non è, arrivano i problemi.
Ecco cosa è accaduto a Lanciano all'ennesimo cittadino che si scontra con l'errore burocratico: "Dopo aver adempiuto a tutti i suoi doveri, comunicando agli uffici comunali la targa della sua automobile e il numero del contrassegno, tramite e-mail, fax e telefono - racconta Barone - il database del Comune continua a non tenerne conto. Il cittadino ha già ricevuto tre verbali, con cui gli viene contestato l’accesso improprio nella Ztl. Evidente che l’ufficio competente non agisce in maniera efficace se, all’ennesima richiesta di chiarimenti, si è sentito rispondere di presentare un reclamo, per poter ottenere la cancellazione della multa".
"Ho incontrato personalmente il giovane per comprendere la situazione - dice l'assessore Caporale - ed è ormai chiaro che la Ztl, nelle modalità ideate dalla giunta Pupillo, è un completo fallimento, visti gli infiniti intoppi e incidenti di percorso del sistema informatico e le numerosissime lamentele di commercianti e residenti. L’istituzione di una Zona a traffico limitato è un’idea positiva, ma non nella forma in cui è stata adottata a Lanciano. Sono necessari progettazione, sperimentazione adeguata, informazione e, soprattutto, è fondamentale che ogni rotella del meccanismo funzioni al meglio. Non è possibile, come accade in questa città, di affidarsi al caso e al dilettantismo, creando seri disagi a tutti i cittadini".
"Chiedo all’assessore alla Mobilità, Francesca Caporale - conclude- di intervenire in maniera rapida, per risolvere il problema del cittadino multato già tre volte senza criterio e di provvedere alla cancellazione delle multe per il giovane lancianese".
La Zona a traffico limitato continua a far discutere a Lanciano. Dopo la rimozione dei semafori e la valanga di multe comminate ai cittadini, anche erroneamente, ora la Ztl è diventata un vero problema per un cittadino disabile, a cui sono arrivati già tre verbali, nonostante abbia provveduto a comunicare il suo numero di targa.
Nico Barone, candidato consigliere alle ultime elezioni comunali, chiede all'assessore Caporale di dare spiegazioni e di intervenire per risolvere l'ennesima inefficienza della Ztl.
"La Zona a traffico limitato di Lanciano - dice - continua a danneggiare cittadini e commercianti, trasformandosi in un labirinto di burocrazia e inefficienza. Dopo le centinaia di sanzioni erogate erroneamente anche a chi possedeva il permesso per transitare oltre il varco, la Ztl è diventata un ostacolo insormontabile anche per un cittadino diversamente abile".

Categoria: