CINEMA E FONDAZIONE PESCARA ABRUZZO

Pescara: 1 ZERO il nuovo film del regista Andrea Malandra

Si rinnova per il secondo anno consecutivo il connubio tra il filmaker Andrea Malandra e la Fondazione Pescarabruzzo, dopo il successo di pubblico ottenuto dal mediometraggio “Giallo Artistico”, tributo ai 60 anni di Andrea Pazienza, che in una settimana di programmazione, nel giugno scorso, fece registrare quasi un migliaio di spettatori nelle sale del Cinema Massimo di Pescara.

L'esito felice di quell'esperienza ha convinto la Fondazione a supportare anche la nuova impresa di Malandra, da pochi giorni dietro la videocamera per i primi ciak di ”1 zero”, titolo ancora provvisorio di un nuovo mediometraggio, prodotto dall'associazione culturale No hay banda e tratto dal romanzo (dal titolo Confessioni di uno zero, in uscita nel prossimo ottobre) di Giovanni Di Iacovo, attuale assessore comunale alla Cultura del Comune di Pescara e compagno di viaggio di lungo corso nelle precedenti esperienze videoartistiche di Malandra.
Gli elementi consueti della ricerca visiva di Malandra ritornano di nuovo con forza, a cominciare dall'utilizzo dei luoghi più soprendenti di una città in perenne trasformazione com'è da sempre Pescara. Questi gli scenari e i fondali per le vicende raccontate, in virtù di quella che è da sempre l'urgenza di Malandra, ovvero connettere trasformazioni urbane a mutamenti antropologicici e sociali in cerca dello spirito del tempo, in senso etico ed estetico, esplorando le possibilità di ripresa del digitale. I parchi cittadini, la zona ex Cofa con la ruota panoramica, l'Aurum, i palazzi comunali, ma anche un gommista, questi ed altri luoghi saranno il set del film.
In attesa dell'uscita del romanzo, della trama di “Uno zero” si può raccontare ancora poco. Si tratta di una storia d'amore contrastata tra due giovani appartenenti a mondi diversi e osteggiati dalla oppressività di un contesto familiare e sociale che li vorrebbe normalizzare e appiattirne le peculiarità umane.
Così come in tutti i suoi precedenti lavori, Malandra si avvale di volti di non attori, ma accanto ad essi è stata condotta una ricerca anche tra gli ambienti del teatro di ricerca e nelle scuole di recitazione cittadine. I protagonisti sono interpretati dai giovani Alessandra Colarossi e Stefano Del Biondo, assieme ai tanti veterani che hanno partecipato giá al precedente film Giallo artistico tra cui anche il Direttore della Fotografia Maurizio Di Zio e Erminia Cardone per il Montaggio.
Data di uscita prevista per febbraio\marzo 2018

Categoria: